Spesso gli artisti sentono un certo pudore, una sorte di resistenza a mettere in vetrina le proprie opere. Forse per il sano timore di non sentirsi compresi, o perché avvertono il rischio del giudizio impietoso degli altri. Ma viene un momento nella vita in cui l’artista percepisce la libertà di essere se stesso, di passare in secondo piano e di lasciare che siano le opere a prendere il primo posto e a parlare per lui. Ecco solo alcuni dei miei “sogni” diventati materia. Benvenuto in questo spazio e buona visita!

Sono a tua disposizione per ascoltare ogni tua domanda ed accogliere un eventuale riscontro che vuoi lasciarmi.  Clicca qui sotto per contattarmi! La scultura è una passione da vivere insieme!

follow me